Una ricerca portoghese conferma il potenziale del controllo biologico di Trichoderma nelle malattie del prato

Su nove green di “Silves Golf” nel sud del Portogallo sono state testate con successo diverse concentrazioni di Trichoderma harzianum contro agenti patogeni esistenti come Rhizoctonia, Lepista, Fusarium e Sclerotinia.

Giocare a golf è uno sport popolare, ma i numerosi giocatori causano stress per i prati da golf. Nonostante gli elevati standard nel greenkeeping, che includono l’irrigazione e la fertilizzazione regolare, le malattie fungine compaiono sempre di nuovo. Questo costringe i Greenkeeper ad utilizzare fungicidi che non rispettano l’ambiente e possono anche essere dannosi per la salute. Le malattie comuni del prato, come le macchie di dollaro (Sclerotinia homeocarpa) o le macchie marroni (Rhizoctonia solani) così come quelle più rare come i cerchi delle streghe (Agrocybe spp., Marasmius oreadse, Lepiota spp., Lepista spp.) e blackleg (Gaeumannomyces grminis) danneggiano il prato e la produttività degli operatori dei campi da golf.

La maggior parte dei funghi nel prato amano condizioni di crescita simili al loro antagonista naturale Trichoderma: circa 25 °C. La ricerca è stata effettuata a temperature del suolo (che variano nel corso della giornata) di 18-25 °C. Dopo l’applicazione di Trichoderma, le aree trattate hanno mostrato un numero significativamente inferiore di funghi dannosi nel suolo rispetto alle aree non trattate (controllo).

Lo studio a breve termine dimostra che Trichoderma può essere utilizzato in modo significativo contro le malattie fungine del prato.

MycoSolutions ha già operatori di campi da golf come clienti che utilizzano con successo Trichoderma. Si consiglia un’applicazione liquida a intervalli di circa 4 settimane 2-4 volte all’anno (a seconda della gravità dell’infestazione e delle condizioni climatiche). In questo modo, vengono intraprese azioni curative e preventive contro le infestazioni fungine dannose. Nel caso di macchie di dollaro, si consiglia di applicare il prodotto poco prima o poco dopo l’eventuale infezione per intercettare il più presto possibile l’attacco fungino sulla superficie delle erbe.

A partire dal 2020, MycoSolutions sta pianificando uno studio a lungo termine sulle malattie fungine e su Trichoderma. Riferiremo regolarmente i risultati di questo studio.

Le malattie fungine del prato causate da Fusarium,  Sclerotinia, Microdochium nivale etc. possono essere trattate con successo con Trichoderma.