Trichoderma harzianum durante il periodo invernale

Trichoderma harzianum è competente per la rizosfera. Questo significa che questo fungo utile può colonizzare le radici di un albero mentre sono ancora in fase di sviluppo. La rizosfera è lo spazio nel suolo direttamente influenzato da una radice viva. Per quanto riguarda l’ecologia del suolo, è di particolare interesse perché il suolo, le piante e gli organismi viventi – in particolare i microrganismi – interagiscono fortemente tra loro.

Immagine: Harman et al. 2004

Le colonie di Trichoderma harzianum crescono relativamente veloci. A temperature di 20-25 gradi, ideali per questo fungo utile, a volte può crescere di 4-10 centimetri in pochi giorni. È presente nello strato superiore della lettiera del terreno (20-30 cm di profondità), dove trova abbastanza cibo sotto forma di resti di piante morte, secrezioni delle radici o eventuali funghi dannosi.

Crescita rapida di Trichoderma harzianum

Senza luce le ife crescono senza formare spore. Al contrario, quando esposto alla luce, il ceppo fungino produce spore. Le ife sono separate e trasparenti e insieme formano il micelio. La parte terminale del conidioforo, prende il nome di fialide. Esso è a forma di bottiglia ed è qui che si svilupperanno i conidi.

Più fredda è la temperatura, più inattivo diventa il fungo utile. Sotto i 12 °C  Trichoderma harzianum è sottoposto ad ibernazione. Appena la temperatura si riscalda di nuovo, l’attività e la crescita aumenta in combinazione con le sostanze nutritive disponibili e l’umidità fornita.